Illuminazione Arte e cultura

Vai al catalogo >
Uno dei settori in cui la cultura della luce richiede maggiore impegno è nell’illuminazione museale, più in generale nell’illuminazione dei luoghi destinati a esposizioni d’arte: gallerie d’arte, palazzi d’esposizione, chiese, palazzi storici.

L’obiettivo principale nell’illuminazione museale è favorire la fruizione dell’opera d’arte e al tempo stesso proteggerla dai danni che la radiazione luminosa più provocare sui materiali più sensibili. La salvaguardia dell’opera viene perseguita nel rispetto delle norme e raccomandazioni internazionali che prevedono la definizione dei tempi di esposizione, la riduzione o eliminazione delle radiazioni dannose : ultra violette ed infrarosse.

La fruizione dell’opera richiede una sapiente regia luminosa in grado di capire ed interpretare nel giusto modo il rapporto tra l’opera e la luce. Particolare attenzione nell’ illuminazione museale va posta nel rispetto della qualità cromatica dell’opera attraverso la scelta di sorgenti luminose di elevata qualità ed equilibrio dello spettro di emissione luminosa.

Gli apparecchi più utilizzati sono i proiettori per interni, che installati  sui binari elettrificati consentono di avere impianti di illuminazione che possono essere modificati facilmente senza la necessità di interventi tecnici onerosi; altra soluzione molto frequente sono gli incassi da interni per creare le migliori soluzioni sia di luce generale che di luce d’accento nascondendo il corpo dell’apparecchio e lasciando fuoriuscire dal soffitto solo la luce.

 
Seguici su
Newsletter
Iscritivi alla nostra newsletter
Partners
Collaboriamo con più di 50 diversi partner:
> Scuole
Lavora con noi
Opportunità lavorative in iGuzzini (posizioni aperte, stage e invio CV) vai.